Lun. Dic 5th, 2022

    La Federal Communications Commission (FCC) degli Stati Uniti ha aggiunto la società russa di cybersecurity Kaspersky Lab alla “Covered List” delle aziende che rappresentano un “rischio per la sicurezza nazionale”.

    Lo sviluppo segna la prima volta che un’entità russa è stata aggiunta alla lista che è stata altrimenti dominata da aziende di telecomunicazioni cinesi. Insieme a Kaspersky sono state aggiunte anche China Telecom (Americas) Corp e China Mobile International USA.

    La lista di blocco include prodotti, soluzioni e servizi di sicurezza delle informazioni forniti, direttamente o indirettamente, dall’azienda o da uno qualsiasi dei suoi predecessori, successori, genitori, filiali o affiliati.

    La FCC ha detto che la decisione è stata presa ai sensi di una direttiva operativa vincolante (BOD) emessa dal Dipartimento della Sicurezza Nazionale l’11 settembre 2017 che ha vietato alle agenzie federali di utilizzare prodotti a marchio Kaspersky nei loro sistemi informatici.

    La casa di antivirus, in risposta, ha detto di essere deluso dalla decisione e che è “fatta su basi politiche” senza valutazioni tecniche sui prodotti.

    “Kaspersky sostiene che i divieti del governo degli Stati Uniti del 2017 alle entità federali e agli appaltatori federali di utilizzare prodotti e servizi Kaspersky erano incostituzionali, basati su accuse non dimostrate, e mancava qualsiasi prova pubblica di illecito da parte della società”, ha aggiunto.

    L’annuncio arriva mentre HackerOne ha deciso di sospendere a tempo indeterminato Kaspersky dalla piattaforma di bug bounty in risposta alle sanzioni a Russia e Bielorussia. La società ha detto che “trova questa azione unilaterale un comportamento inaccettabile”.

    La decisione della FCC rispecchia anche un annuncio dell’Ufficio federale tedesco per la sicurezza delle informazioni (BSI) contro l’utilizzo delle soluzioni di sicurezza della società nel paese per “dubbi sull’affidabilità del produttore”.

    “Nessuna prova dell’uso o dell’abuso di Kaspersky per scopi malevoli è mai stata scoperta e provata nei venticinque anni di storia dell’azienda, nonostante gli innumerevoli tentativi di farlo”, ha detto il 16 marzo il fondatore dell’azienda Eugene Kaspersky.